Asia Contemporary Art. I pezzi migliori dell’arte asiatica

Asia Contemporary Art. I pezzi migliori dell’arte asiatica

Dipinti, sculture, fotografie sono le opere che ogni anno partecipano alla tradizionale mostra “Asia Contemporary Art” di Hong Kong che si è conclusa ieri. L’esposizione, che quest’anno si è tenuta all’Hotel Conrad, mira a dare spazio e visibilità agli artisti emergenti asiatici, ma non solo. In mostra, anche le opere di artisti oramai affermati nel panorama internazionale.

Asia Contemporary Art. I pezzi migliori dell’arte asiatica

Giunta alla settima edizione, l’Asia Contemporary Art si è svolta, quest’anno, dall’8 all’11 ottobre. Circa duemila le opere in mostra e trecento gli artisti che hanno preso parte all’esposizione. L’intera manifestazione dà spazio a tutte le forme d’arte. Quattro, infatti, le categorie in cui è suddivisa la mostra: dipinti, sculture, fotografie e lavori in edizione limitata.

L’Asia Contemporary art, però, non è solo un’occasione per mettere in mostra i lavori degli autori presenti sulla scena artistica asiatica, l’esposizione annuale è concepita soprattutto con lo scopo di vendere le opere d’arte degli artisti.

Un'opera in mostra all'Asia contemporary art

Un’opera in mostra all’Asia contemporary art

La selezione di opere scelte per partecipare, infatti, devono tenere conto degli eventuali compratori. Mark Saunderson, curatore e direttore di Asia Contempoary Art fa sapere che «gli acquirenti in Asia variano dai collezionisti “una tantum”, che investono in un unico pezzo d’arte, al museo istituzionale alla ricerca di pezzi di diversi nuovi talenti». «È necessario – continua il curatore – ideare una mostra che soddisfi con successo tutti questi requisiti».

Gli artisti in mostra: gli emergenti

L’edizione di quest’anno ha presentato i lavori di giovani talenti, come gli artisti di Hong Kong Bobo Po e Martin Leva e l’artista cinese Lin Yun. «La presenza in mostra delle opere di questi giovani emergenti, quotate ovunque tra i 500 e i 4mila dollari – spiega Saunderson – tiene conto delle istanze del potenziale giovane acquirente che visita la mostra».

Nonostante tutti questi giovani artisti abbiano una carriera promettente davanti a loro, è ancora molto difficile dire quale sarà la prossima stella nascente fra tutti quelli presenti in mostra. «Non credo che in tanti, nel settore dell’arte, sarebbero in grado di prevedere il prossimo Ai Wei Wei» – afferma Mark Saunderson

Un'opera esposta all'Asia contemporary art

Un’opera esposta all’Asia contemporary art

Gli artisti in mostra: gli affermati

Accanto ai giovani emergenti ci sono poi gli artisti affermati sulla scena internazionale. Ci si aspetta molto dai cinesi Du Haijun e Hong Haochang, dal momento che entrambi hanno profili internazionali. Una selezione delle loro opere è quotata a un prezzo che va dai 9.000 ai 50.000 dollari.

L’artista di punta è sicuramente Zhang Xiaogang, che possiede oramai una solida base di estimatori in tutto il mondo. Alcune delle sue opere sono state precedentemente vendute per oltre 10 milioni di dollari.

La sua opera “Big family number 1” ha partecipato all’asta della celebre casa londinese Sotheby’s. Proprio su queste premesse nasce la grande aspettativa nei confronti di artisti come Zhang Xiaogang, le cui opere hanno già toccato le cifre degli oltre 10 milioni di dollari di quotazione.

Patrizia Capoccia

Patrizia Capoccia

Dopo gli studi in Comunicazione e dopo la specializzazione in Giornalismo, diventa giornalista pubblicista. Si interessa di arte, cultura e fotografia per la quale nutre una passione fin dai tempi universitari.


Articoli correlati

Il potere delle immagini

Possiamo dire che fin dai tempi delle caverne, l’uomo ha compreso il potere delle immagini. Come auspicio, magia o racconto anche

Descension. Kapoor omaggia l’Italia con una mostra sul vuoto

Torna in Italia con una mostra Anish Kapoor, l’artista contemporaneo di origini indiane ma inglese di adozione. Questa volta il

La battaglia di Teutoburgo. Perchè Roma lasciò la Germania

I legionari romani procedono nel profondo della foresta germanica. Gli scudi con le insegne, il gladio che dondola su un fianco,