Cartoline da collezione: “I Carabinieri”. Per il bicentenario

Cartoline da collezione: “I Carabinieri”. Per il bicentenario

ExpoitalyArt emette oggi 4 cartoline da collezione dedicate ai Carabinieri per il bicentenario della nascita dell’Arma. Quattro i soggetti disponibili. Ogni cartolina ha il francobollo a tema con emissione delle Poste italiane per il bicentenario dell’Arma con annullo postale primogiorno.

Cenni storici
Nel giugno del 1814 Vittorio Emanuele I di Savoia re di Sardegna ideò a Cagliari il corpo dei Carabinieri, poi concretizzatosi il 13 luglio dello stesso anno al suo rientro a Torino. Lo scopo era quello di fornire al Regno un corpo di polizia alla stregua della “Gendarmerie” francese. Giuseppe Thaon di Revel fu il primo generale e ricoprì la più alta carica dei Carabinieri. Il nome deriva dall’arma che ogni carabiniere aveva in dotazione: la “carabina”.

Chi entrava nei Carabinieri doveva saper leggere e scrivere (una capacità rara per quei tempi) e per molto tempo restò, dunque, un corpo d’elite.

L’8 maggio 1861 i Carabinieri diventarono “Arma” affiancandosi alle altre suddivisioni principali dell’Esercito: fanteria, artiglieria e cavalleria.

Poiché venne stabilito che i Carabinieri fossero la prima Arma dell’Esercito, da allora divennero l'”Arma” per antonomasia.

La Patrona dell’Arma è la “Virgo Fidelis”, indubbiamente ispirata alla fedeltà propria di ogni soldato che serve la patria, ma caratteristica peculiare dei Carabinieri che hanno per motto: “Nei secoli fedele”. Proclamata da Sua Santità Pio XII l’8 dicembre 1949 fissando la celebrazione della festa il 21 novembre.

link01cartoline