Arte polacca. Il dipinto rubato dai nazisti torna a casa

Arte polacca. Il dipinto rubato dai nazisti torna a casa

“Ritratto di un giovane uomo” del pittore polacco Krzysztof Lubieniecki torna a casa dopo più di settant’anni. Il dipinto fu, con ogni probabilità, trafugato, durante la Seconda Guerra Mondiale, dai nazisti che lo portarono via dal Museo Nazionale di Varsavia.

Pochi giorni fa, la restituzione al governo polacco del quadro da parte degli Stati Uniti, dove l’opera era stata ritrovata. Grazie ad una complessa operazione compiuta dall’FBI, il quadro è stato rintracciato e restituito alla sua terra d’origine. Ad annunciare la notizia, l’agente speciale Angela L. Byers della Divisione di Cincinnati del Federal Bureau of Investigation.

Arte polacca. Il dipinto rubato dai nazisti torna a casa

Il dipinto "Ritratto di un giovane uomo" di Krzysztof Lubieniecki

Il dipinto “Ritratto di un giovane uomo” di Krzysztof Lubieniecki

A mettersi sulle tracce dell’opera d’arte è stato un parente di un soldato statunitense che trovò il dipinto in Austria e lo portò in America alla fine del suo servizio all’estero. Attraverso un’accurata ricostruzione dei fatti, si ritiene che il dipinto sia stato rubato, insieme ad altre opere d’arte, dai soldati nazisti dal Museo Nazionale di Varsavia nell’ottobre del 1944.

“Ritratto di un giovane uomo” sarebbe stato, poi, trasferito, sempre dagli stessi nazisti in Austria. Ed è qui che il soldato americano trovò il quadro e lo portò negli Stati Uniti. Anni dopo la morte dell’ex soldato, l’opera è stata venduta ad acquirenti, ignari della provenienza del dipinto, nella zona di Columbus, in Ohio. Soltanto qualche tempo fa, un parente dell’ex militare si è imbattuto in una foto del quadro, mentre stava facendo delle ricerche sulla genealogia della famiglia.

Da qui, dunque, hanno inizio gli sforzi per risalire all’origine dell’opera. Dopo numerose ricerche si è appreso che il dipinto era stato rubato dal Museo Nazionale di Varsavia. Il parente ha immediatamente provato, non con poche difficoltà, a mettersi in contatto con il Ministero della Cultura polacco. Anche gli attuali proprietari dell’opera, una volta venuti a conoscenza delle sue origini, hanno accettato di restituire il “Ritratto di un giovane uomo” alla Polonia.

Un intenso lavoro di «cooperazione» internazionale

«Siamo onorati di restituire questo dipinto al governo polacco e al Museo Nazionale» – ha dichiarato l’agente speciale in carica Byers. «Si è trattato di uno sforzo di cooperazione tra il governo degli Stati Uniti e i nostri partner internazionali per garantire che questa opera d’arte venisse restituita alla sua terra d’origine».

Nel corso di una breve cerimonia di rimpatrio alla Columbus Resident Agency dell’FBI, il dipinto è stato consegnato a funzionari del Ministero dei Beni Culturali polacco.

L'autoritratto di Krzysztof Lubieniecki

L’autoritratto di Krzysztof Lubieniecki

L’autore dell’opera

“Ritratto di un giovane uomo” fu realizzato intorno al 1728 dall’artista polacco Krzysztof Lubieniecki. Il quadro è una delle ultime opere dipinte dal pittore che, nell’anno successivo, passerà a miglior vita.

Lubieniecki è stato un pittore barocco e anche incisore attivo ad Amsterdam durante l’età dell’oro olandese. Nato a Stettino nel 1660 circa, Krzysztof Lubieniecki morì nella capitale olandese, dove si formò e lavorò, nel 1729. Il pittore è noto soprattutto per i suoi ritratti e le opere di genere.

Patrizia Capoccia

Patrizia Capoccia

Dopo gli studi in Comunicazione e dopo la specializzazione in Giornalismo, diventa giornalista pubblicista. Si interessa di arte, cultura e fotografia per la quale nutre una passione fin dai tempi universitari.



Articoli correlati

Descension. Kapoor omaggia l’Italia con una mostra sul vuoto

Torna in Italia con una mostra Anish Kapoor, l’artista contemporaneo di origini indiane ma inglese di adozione. Questa volta il

Cartoline da collezione: “I Carabinieri”. Per il bicentenario

ExpoitalyArt emette oggi 4 cartoline da collezione dedicate ai Carabinieri per il bicentenario della nascita dell’Arma. Quattro i soggetti disponibili. Ogni cartolina

Biografia di Enrica Pagella, direttore del Polo Reale di Torino

Enrica Pagella dirigerà il Polo Reale di Torino per i prossimi anni. La storica dell’arte di origini piemontesi è stata