“Il giardino di Matisse”, la mostra-libro dal MoMa alla Capitale

“Il giardino di Matisse”, la mostra-libro dal MoMa alla Capitale

L’arte di Matisse ispira un libro che diventa mostra. Da New York a Roma, approda al Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale “Il giardino di Matisse”, che racconta attraverso illustrazioni e testo il modo di fare arte di uno dei maestri del Novecento. Ci sarà tempo fino al 22 maggio per visitare l’esposizione.

Una delle illustrazioni del volume in mostra

Una delle illustrazioni del volume in mostra

L’opera di un artista, Henri Matisse, viene interpretata con raffinata leggerezza dal testo di Samantha Friedman e dai collage dell’illustratrice italiana Cristina Amodeo. Si tratta di un libro le cui pagine raccontano l’arte del grande pittore, la cui storia si fa lieve e invoglia a provare il gioco di associazioni e composizioni di semplici forme e colori proprie del grande maestro.

Pagina dopo pagina si assiste al processo creativo scoprendo che da un semplice ritaglio di carta può avere origine davvero di tutto, anche un meraviglioso giardino. Dal libro, poi, nasce l’idea della mostra con le tavole originali di Cristina Amodeo e le riproduzioni dei capolavori di Matisse al Palazzo delle Esposizioni di Roma, luogo da sempre attento all’editoria internazionale d’arte per ragazzi grazie alla collezione dello Scaffale d’arte. La mostra arriva in Italia da New York grazie all’incontro tra il MoMA-Museum of Modern Art e la casa editrice Fatatrac.

Il libro, nato in occasione della mostra Henri Matisse: the Cut Outs, inaugura un nuovo progetto del MoMA che prevede la pubblicazione di un albo per ogni grande esposizione legata alla sua collezione e la diffusione dei nuovi titoli in altri paesi in collaborazione con diverse case editrici nazionali, per l’Italia Fatatrac – edizioni del borgo.

Una sala della mostra "Il giardino di Matisse"

Una sala della mostra “Il giardino di Matisse”

Nato a Le Cateau-Cambrésis, in Francia, nel 1869 e morto a Nizza nel 1954, Henry Matisse è stato fra gli esponenti più autorevoli della corrente dei Fauves per l’utilizzo dei colori e della materia pittorica. Elemento peculiare della sua opera è il colore che declina in tutte le sue possibilità fino ad abbandonare il pennello e disegnare con le forbici intensi collage.

L’autrice del libro è Samantha Friedman, assistente curatrice presso il MoMA di New York. Recentemente ha curato le mostre Henri Matisse: The Cut-Outs, Van Gogh, Dalí and Beyond: The World Reimagined e molte altre prestigiose esposizioni. Oltre a essere l’autrice dell’albo Il giardino di Matisse, ha scritto diversi saggi per i cataloghi del MoMA.

Cristina Amodeo è, invece, illustratrice e grafica freelance a Milano. È co-autrice de Il giardino di Matisse ed è l’autrice di Dogs and Chairs: Designer Pairs (Thames & Hudson). Realizza i suoi lavori a collage utilizzando colori pieni e armoniosi. Attualmente sta lavorando su un paper doll book per il Victoria & Albert Museum di Londra.

La mostra “Il giardino di Matisse” rimane aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 14. Ingresso 10 euro.

Patrizia Capoccia

Patrizia Capoccia

Dopo gli studi in Comunicazione e dopo la specializzazione in Giornalismo, diventa giornalista pubblicista. Si interessa di arte, cultura e fotografia per la quale nutre una passione fin dai tempi universitari.



Articoli correlati

“Pittori fra Otto e Novecento in Friuli”, fotografia del fermento culturale di una regione

Uno spaccato di oltre mezzo secolo di cultura pittorica espressione del multiculturalismo del Friuli Venezia Giulia è rappresentato dalla mostra

Dagli Impressionisti a Picasso. La mostra delle avanguardie

«La soluzione brillante di una crisi profonda». È così che nasce il progetto della mostra “Dagli Impressionisti a Picasso”, allestita

La luce vince l’ombra. A Casal di Principe l’arte umilia la mafia

“La luce vince l’ombra” è la mostra d’arte recentemente inaugurata nella zona “difficile” di Casal di Principe, in provincia di